progettazione acustica - isolamento acustico - insonorizzazione industriale

La progettazione acustica: applicazioni di una disciplina a servizio delle industrie e dell'edilizia civile

L'acustica

L'acustica è una branca della fisica che studia il suono, le sue cause, la sua propagazione e la sua ricezione.

In particolare occorre prestare particolare attenzione in ambienti che devono avere particolari caratteristiche acustiche.

Quali auditorium e teatri e negli ambienti particolarmente rumorosi.


La progettazione acustica nell'edilizia civile

progettazione acusticaNell'edilizia civile la disciplina della progettazione acustica studia come si propaga il suono da un ambiente all'altro e calcola il giusto grado di isolamento acustico in relazione alle caratteristiche fisiche degli elementi dell'edificio che dividono le stanze, i diversi piani e, in generale, l'ambiente esterno da quello interno.

Nella progettazione acustica di particolari ambienti, come teatri, auditorium e sale d'incisione, è necessario l'intervento di consulenti acustici altamente specializzati in grado di eseguire simulazioni computerizzate per ottenere il migliore risultato geometrico per la propagazione del suono.



La progettazione acustica per l'insonorizzazione industriale

progettazione acustica: insonorizzazione industrialeLa progettazione acustica non trova applicazione esclusivamente in ambito civile, ma anche in quello industriale.

Spesso le industrie presentano processi produttivi particolarmente rumorosi.

In questi casi è indispensabile controllare la propagazione del rumore mediante interventi di insonorizzazione industriale, valutati con una corretta analisi di progettazione acustica.



Il protocollo della progettazione acustica

In tutti i casi in cui si rivela necessario uno studio di progettazione acustica, è fondamentale che venga rispettato un protocollo al fine di valutare correttamente gli interventi più opportuni e di dimensionare correttamente i dispositivi di assorbimento-isolamento acustico.

Per prima cosa, cioè, dovranno essere identificate le sorgenti di rumore; successivamente, tenendo in considerazione gli ingombri strutturali ed impiantistici esistenti, si dovranno valutare diverse ipotesi di intervento, fino alla definizione di un progetto specifico di insonorizzazione.

Una progettazione acustica eseguita a regola d'arte, deve infine prevedere il collaudo e la verifica dei risultati ottenuti con gli interventi messi a punto.




Abbiamo dedicato una sezione alla presentazione delle migliori aziende italiane che si occupano di progettazione acustica »
Consultando questa sezione troverai sia la descrizione delle ditte e della loro attività, sia esempi pratici di interventi da loro eseguiti.

Se, invece, desideri informazioni su un'esperienza diretta riguardante la progettazione acustica, visita la pagina dei case history»
Matis Insonorizzazioni
Matis Insonorizzazioni Srl

operiamo con esperienza nel settore della progettazione acustica eseguendo interventi di isolamento acustico, insonorizzazione industriale, trattamenti ambientali, realizzazioni di auditorium, sale d'incisione e teatri.


Per informazioni chiamaci
dal lunedì al venerdì



Tel. 0522 90.03.21

oppure visita il sito
www.matisinsonorizzazioni.com


progettazione acustica: auditorium di Terni

esempi di progettazione acustica
di Matis Insonorizzazioni

progettazione acustica: una piscina















NEWS

  • Ingegneri: dedurre le spese per la formazione obbligatoria al 100%
    19/09/2014 - Rendere deducibili al 100% le spese sostenute per l’aggiornamento professionale e rivedere il concetto di ‘autonoma organizzazione’ degli studi professionali ai fini dell’assoggettabilità all’IRAP.   Sono solo alcune delle proposte contenute nella Mozione approvata al termine del Congresso nazionale degli Ingegneri che si è tenuto a Caserta la scorsa settimana.   Con l’introduzione dell’obbligo di aggiornamento professionale, gli ingegneri sono tenuti a frequentare corsi e seminari per acquisire 30 crediti formativi all’anno, con un esborso che ad oggi è deducibile al 50%. Per ridurre i costi, gli ingegneri chiedono che tali spese siano interamente deducibili.   Quello dell’assoggettabilità dei professionisti all’IRAP è un tema controverso, spesso oggetto di sentenze che hanno valutato i singoli elementi (presenza di segretaria o di praticanti, livello di r..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • 'Horizon 2020': apertura dello sportello rinviata al 27 ottobre
    19/09/2014 - È stata rinviata al 27 ottobre 2014 l’apertura dello sportello agevolativo per la presentazione dei progetti di ricerca e sviluppo negli ambiti tecnologici di “Horizon 2020”, prevista per il 30 settembre 2014.   Si tratta, ricordiamo, di un Bando da 300 milioni di euro, il 60% dei quali riservato a progetti proposti da imprese di piccole e medie dimensioni, destinato a imprese di produzione di beni o di servizi, di trasporti, agro-industriali, artigiane, centri e organismi di ricerca.   Per essere ammessi alle agevolazioni, i progetti devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo di tecnologie innovative quali, ad esempio, tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), nanotecnologie, materiali avanzat..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Appalti, in bilico la responsabilità solidale
    19/09/2014 – La responsabilità solidale negli appalti potrebbe scomparire. Lo prevede la bozza di decreto sulle Semplificazioni fiscali esaminato oggi in Consiglio dei Ministri.   L’articolo 28 del testo abroga l’articolo 35, commi 28, 28-bis e 28-ter del Decreto Bersani (DL 223/2006) in base al quale, negli appalti di opere e servizi, l’appaltatore è obbligato in solido con il subappaltatore, al versamento all'erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente dovute dal subappaltatore in relazione alle prestazioni effettuate nell'ambito del rapporto di subappalto.   Al momento è prevista  una sanzione da 5 mila a 200 mila euro a carico del committente che paga il corrispettivo all’appaltatore senza che abbia ottenuto una idonea documentazione sulla correttezza dei versamenti all’erario da parte dell’appaltatore e del subappaltatore. Si tratta, però, di oneri amministrat..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Edilizia, la Sicilia adotta il modello unico per la Scia
    19/09/2014 – Anche la Sicilia inizia il processo di adeguamento ai modelli unici per la presentazione della Scia e la richiesta del permesso di costruire.   Con la circolare 3/2014 dell’Assessorato del Territorio e dell’ambiente è stata ripercorsa la normativa regionale con cui la Sicilia si è adeguata al Testo unico dell’edilizia (Dpr 380/2001) e le possibilità di recepire le novità dell’accordo Stato Regioni del 12 giugno, con cui è stata adottata la modulistica semplificata.   Dall’analisi effettuata emerge che se per l’adozione del modello unico per la Scia non ci sono ostacoli, lo stesso non può accadere per il permesso di costruire. Vediamo perché.   La circolare spiega che la disciplina relativa alla SCIA è stata recepita con la LR 5/2011, che ha sostituito l'art. 22 della LR 10/1991 sulla base di quanto introdotto nell’ordinamento nazionale dal Decr..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)