progettazione acustica - isolamento acustico - insonorizzazione industriale

La progettazione acustica: applicazioni di una disciplina a servizio delle industrie e dell'edilizia civile

L'acustica

L'acustica è una branca della fisica che studia il suono, le sue cause, la sua propagazione e la sua ricezione.

In particolare occorre prestare particolare attenzione in ambienti che devono avere particolari caratteristiche acustiche.

Quali auditorium e teatri e negli ambienti particolarmente rumorosi.


La progettazione acustica nell'edilizia civile

progettazione acusticaNell'edilizia civile la disciplina della progettazione acustica studia come si propaga il suono da un ambiente all'altro e calcola il giusto grado di isolamento acustico in relazione alle caratteristiche fisiche degli elementi dell'edificio che dividono le stanze, i diversi piani e, in generale, l'ambiente esterno da quello interno.

Nella progettazione acustica di particolari ambienti, come teatri, auditorium e sale d'incisione, è necessario l'intervento di consulenti acustici altamente specializzati in grado di eseguire simulazioni computerizzate per ottenere il migliore risultato geometrico per la propagazione del suono.



La progettazione acustica per l'insonorizzazione industriale

progettazione acustica: insonorizzazione industrialeLa progettazione acustica non trova applicazione esclusivamente in ambito civile, ma anche in quello industriale.

Spesso le industrie presentano processi produttivi particolarmente rumorosi.

In questi casi è indispensabile controllare la propagazione del rumore mediante interventi di insonorizzazione industriale, valutati con una corretta analisi di progettazione acustica.



Il protocollo della progettazione acustica

In tutti i casi in cui si rivela necessario uno studio di progettazione acustica, è fondamentale che venga rispettato un protocollo al fine di valutare correttamente gli interventi più opportuni e di dimensionare correttamente i dispositivi di assorbimento-isolamento acustico.

Per prima cosa, cioè, dovranno essere identificate le sorgenti di rumore; successivamente, tenendo in considerazione gli ingombri strutturali ed impiantistici esistenti, si dovranno valutare diverse ipotesi di intervento, fino alla definizione di un progetto specifico di insonorizzazione.

Una progettazione acustica eseguita a regola d'arte, deve infine prevedere il collaudo e la verifica dei risultati ottenuti con gli interventi messi a punto.




Abbiamo dedicato una sezione alla presentazione delle migliori aziende italiane che si occupano di progettazione acustica »
Consultando questa sezione troverai sia la descrizione delle ditte e della loro attività, sia esempi pratici di interventi da loro eseguiti.

Se, invece, desideri informazioni su un'esperienza diretta riguardante la progettazione acustica, visita la pagina dei case history»
Matis Insonorizzazioni
Matis Insonorizzazioni Srl

operiamo con esperienza nel settore della progettazione acustica eseguendo interventi di isolamento acustico, insonorizzazione industriale, trattamenti ambientali, realizzazioni di auditorium, sale d'incisione e teatri.


Per informazioni chiamaci
dal lunedì al venerdì



Tel. 0522 90.03.21

oppure visita il sito
www.matisinsonorizzazioni.com


progettazione acustica: auditorium di Terni

esempi di progettazione acustica
di Matis Insonorizzazioni

progettazione acustica: una piscina















NEWS

  • Spalma-Incentivi, per gli operatori tre opzioni di rimodulazione
    25/07/2014 - Via libera del Senato al ddl Spalma Incentivi, la norma che rimodula i bonus di cui stanno beneficiando gli investitori che hanno installato impianti fotovoltaici, con l’obiettivo di ridurre il peso degli incentivi sulle bollette elettriche. Dopo la discussione di ieri pomeriggio, l'Aula è ora impegnata a terminare l'esame di alcuni articoli e si appresta a votare la fiducia nel corso della giornata.   Rispetto alla versione iniziale, dal 2015 gli operatori possono scegliere non più tra due, ma tra tre alternative di rimodulazione.  Secondo l’emendamento dei relatori, che ha modificato la prima impostazione dell’articolo 26 del testo, dal secondo semestre 2014, il Gestore dei servizi energetici (GSE) eroga le tariffe incentivanti per gli impianti fotovoltaici installati e in funzione con rate mensili costanti, in misura pari al 90% della producibilità media annua stimata di ciascun impianto ed e..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Appalti centralizzati per Comuni non capoluogo, obbligo dal 2015
    25/07/2014 - Slitta al 2015 l’obbligo di ricorrere agli appalti centralizzati per i Comuni non capoluogo di provincia e si riducono gli obblighi di comunicazione delle varianti in corso d’opera all’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC).   Sono queste le novità approvate dalla Commissione Affari Costituzionali della Camera durante l’esame del ddl per la conversione del Decreto Semplificazioni (DL 90/2014).   Appalti centralizzati Con l’approvazione di un emendamento, l’entrata in vigore della norma prevista dalla Legge Irpef - Spending Review è posticipata al primo gennaio 2015 per l’acquisto di beni e servizi e al primo luglio 2015 per gli appalti di lavori pubblici. La disposizione prevede che i Comuni non capoluogo procedano all’acquisizione di lavori, beni e servizi nell’ambito di unioni di comuni o costituendo un accordo consortile avvalendosi delle Province o di altri sogget..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Confprofessioni e Banca Popolare di Vicenza, POS a costo zero
    25/07/2014 - POS a canone zero, niente spese di installazione del terminale ed esenzione da commissioni sulle transazioni Pagobancomat per 24 mesi.   Sono questi i termini dell’accordo siglato mercoledì scorso da Banca Popolare di Vicenza, Confprofessioni, FIDIPROF Nord e FIDIPROF Centro Sud per dare la possibilità ad oltre 1 milione e mezzo di liberi professionisti e studi professionali aderenti a Confprofessioni di dotarsi del dispositivo POS a costo zero.   Oltre all’offerta relativa al POS, la Banca mette a disposizione dei professionisti un pacchetto di prodotti e servizi bancari per facilitare l’accesso al credito degli aderenti ai due Confidi.   Le agevolazioni per il POS mirano a rendere meno oneroso per professionisti e imprese l’obbligo, in vigore dal 30 giugno 2014, di accettare la moneta elettronica per pagamenti sopra i 30 euro.   Nei giorni scorsi il Ministero dello Sviluppo economico ha avviato un t..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Procedure antimafia più snelle, risparmi fino a 20 milioni di euro
    25/07/2014 – Snellire le procedure antimafia. È l’obiettivo del Consiglio dei Ministri, che ha approvato in via preliminare un decreto per la correzione e l’integrazione del Codice Antimafia.   Scende da 45 a 30 giorni il termine decorso il quale la Pubblica Amministrazione può stipulare un contratto, una concessione o dare il via libera ad un finanziamento senza la comunicazione antimafia.   In altre parole, le Pubbliche Amministrazioni potranno rilasciare i provvedimenti o stipulare contratti trascorsi 30 giorni dalla richiesta all'impresa della documentazione antimafia. Ad ogni modo, le prefetture potranno eseguire dei controlli ex post.   In caso di urgenza, poi, le Stazioni Appaltanti potranno concludere i contratti immediatamente, senza aspettare i quindici giorni oggi previsti.   Le informazioni antimafia sono richieste per la stipula di contratti o il rilascio di provvedimenti di valore superiore alla soglia dei ..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)