progettazione acustica - isolamento acustico - insonorizzazione industriale

La progettazione acustica: applicazioni di una disciplina a servizio delle industrie e dell'edilizia civile

L'acustica

L'acustica è una branca della fisica che studia il suono, le sue cause, la sua propagazione e la sua ricezione.

In particolare occorre prestare particolare attenzione in ambienti che devono avere particolari caratteristiche acustiche.

Quali auditorium e teatri e negli ambienti particolarmente rumorosi.


La progettazione acustica nell'edilizia civile

progettazione acusticaNell'edilizia civile la disciplina della progettazione acustica studia come si propaga il suono da un ambiente all'altro e calcola il giusto grado di isolamento acustico in relazione alle caratteristiche fisiche degli elementi dell'edificio che dividono le stanze, i diversi piani e, in generale, l'ambiente esterno da quello interno.

Nella progettazione acustica di particolari ambienti, come teatri, auditorium e sale d'incisione, è necessario l'intervento di consulenti acustici altamente specializzati in grado di eseguire simulazioni computerizzate per ottenere il migliore risultato geometrico per la propagazione del suono.



La progettazione acustica per l'insonorizzazione industriale

progettazione acustica: insonorizzazione industrialeLa progettazione acustica non trova applicazione esclusivamente in ambito civile, ma anche in quello industriale.

Spesso le industrie presentano processi produttivi particolarmente rumorosi.

In questi casi è indispensabile controllare la propagazione del rumore mediante interventi di insonorizzazione industriale, valutati con una corretta analisi di progettazione acustica.



Il protocollo della progettazione acustica

In tutti i casi in cui si rivela necessario uno studio di progettazione acustica, è fondamentale che venga rispettato un protocollo al fine di valutare correttamente gli interventi più opportuni e di dimensionare correttamente i dispositivi di assorbimento-isolamento acustico.

Per prima cosa, cioè, dovranno essere identificate le sorgenti di rumore; successivamente, tenendo in considerazione gli ingombri strutturali ed impiantistici esistenti, si dovranno valutare diverse ipotesi di intervento, fino alla definizione di un progetto specifico di insonorizzazione.

Una progettazione acustica eseguita a regola d'arte, deve infine prevedere il collaudo e la verifica dei risultati ottenuti con gli interventi messi a punto.




Abbiamo dedicato una sezione alla presentazione delle migliori aziende italiane che si occupano di progettazione acustica »
Consultando questa sezione troverai sia la descrizione delle ditte e della loro attività, sia esempi pratici di interventi da loro eseguiti.

Se, invece, desideri informazioni su un'esperienza diretta riguardante la progettazione acustica, visita la pagina dei case history»
Matis Insonorizzazioni
Matis Insonorizzazioni Srl

operiamo con esperienza nel settore della progettazione acustica eseguendo interventi di isolamento acustico, insonorizzazione industriale, trattamenti ambientali, realizzazioni di auditorium, sale d'incisione e teatri.


Per informazioni chiamaci
dal lunedì al venerdì



Tel. 0522 90.03.21

oppure visita il sito
www.matisinsonorizzazioni.com


progettazione acustica: auditorium di Terni

esempi di progettazione acustica
di Matis Insonorizzazioni

progettazione acustica: una piscina















NEWS

  • I liberi professionisti sotto la sede dell'Inps per un fisco più equo
    24/04/2015 - Un tweet storming e uno speakers’ corner per chiedere un fisco e una previdenza equi e sostenibili. Si sono svolte questa mattina le due iniziative, online sui social e offline sotto la sede centrale dell’INPS a Roma, nel corso delle quali la Coalizione 27F, promotrice dell’iniziativa, ha consegnato al Presidente dell’INPS Tito Boeri una lettera aperta con le richieste dei professionisti.   La Coalizione 27F* si presenta come un gruppo composto da lavoratori, professionisti autonomi, atipici e ordinisti, parasubordinati, precari della ricerca, studenti, iscritti al programma ‘Garanzia giovani’.   Il nuovo INPS di Tito Boeri “In queste settimane - si legge nella lettera - abbiamo letto con attenzione le sue dichiarazioni: una vera e propria proposta di riforma del sistema previdenziale, che presenterà al Governo entro giugno. Abbiamo notato la sua insistenza sull’estensione in senso unive..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Riforma urbanistica: le proposte di AUDIS e Assoimmobiliare
    24/04/2015 – Revisionare e semplificare gli attuali strumenti urbanistici, rendendoli uniformi su tutto il territorio nazionale, e favorire delle politiche che riducano il consumo di suolo e puntino sulla rigenerazione urbana.   Queste in sintesi le proposte dell’Associazione delle Aree Urbane Dismesse (AUDIS) e di Assoimmobiliare per rilanciare il dibattito intorno a uno dei nodi più importanti da sciogliere per il futuro delle città: la riforma urbanistica.   Disegno di legge urbanistica Lupi Le associazioni fanno notare che, dopo la presentazione della bozza Lupi nel luglio 2014, “sembra che la vicenda della riforma urbanistica sia tornata nel dimenticatoio”. AUDIS e Assoimmobiliare ritengono che una revisione sostanziale dell’apparato normativo che regola il territorio e l’ambiente sia invece un passaggio essenziale per rinnovare un settore vitale per l’intera società, ma ingessato da assetti legislativ..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Per costruire un soppalco serve la Dia o il permesso di costruire?
    24/04/2015 – Se per la realizzazione di un soppalco è sufficiente la Dia o bisogna richiedere il permesso di costruire dipende dalle dimensioni, dal possibile aumento del carico urbanistico e dagli altri interventi eventualmente connessi. Così il Tar Campania con la sentenza 2197/2015.   Nel caso preso in esame, il Comune aveva ordinato la demolizione di un soppalco realizzato in un appartamento previa presentazione della Dia perché dai sopralluoghi era emerso che i lavori erano stati eseguiti in difformità dal titolo abilitativo. A fronte di un progetto di ampiezza di 40 metri quadri era stato infatti costruito un soppalco di circa 100 metri quadri.   La demolizione era stata disposta non solo perché le opere erano difformi dal titolo abilitativo, ma anche perché la loro entità lasciava presupporre la presenza di lavori di ristrutturazione, per i quali era quindi necessario il permesso di costruire.   I prop..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Fatturazione elettronica, incentivi per i privati che la sceglieranno
    24/04/2015 – Incentivi alla fatturazione elettronica tra privati. È l’obiettivo della bozza di decreto legislativo approvata nei giorni scorsi dal Consiglio dei Ministri.   Fatturazione elettronica Al momento lo ricordiamo, dal 31 marzo 2015 la fatturazione elettronica è diventata obbligatoria per i soggetti che hanno rapporti con le Pubbliche Amministrazioni. Secondo la Commissione Europea, però, se entro il 2020 venissero scambiate solo fatture elettroniche, anche tra privati, ci sarebbe un risparmio di 240 milioni di euro.   Come funzioneranno le fatture elettroniche tra privati Per entrare in questo meccanismo virtuoso, il decreto predisposto dall’Esecutivo prevede che dal primo luglio 2016 l’Agenzia delle Entrate metta a disposizione  soluzioni tecniche gratuite per consentire ai soggetti passivi Iva di generare e trasmettere le fatture elettroniche anche tra privati. Per alcuni soggetti sarà inoltre previs..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)