progettazione acustica - isolamento acustico - insonorizzazione industriale

La progettazione acustica: applicazioni di una disciplina a servizio delle industrie e dell'edilizia civile

L'acustica

L'acustica è una branca della fisica che studia il suono, le sue cause, la sua propagazione e la sua ricezione.

In particolare occorre prestare particolare attenzione in ambienti che devono avere particolari caratteristiche acustiche.

Quali auditorium e teatri e negli ambienti particolarmente rumorosi.


La progettazione acustica nell'edilizia civile

progettazione acusticaNell'edilizia civile la disciplina della progettazione acustica studia come si propaga il suono da un ambiente all'altro e calcola il giusto grado di isolamento acustico in relazione alle caratteristiche fisiche degli elementi dell'edificio che dividono le stanze, i diversi piani e, in generale, l'ambiente esterno da quello interno.

Nella progettazione acustica di particolari ambienti, come teatri, auditorium e sale d'incisione, è necessario l'intervento di consulenti acustici altamente specializzati in grado di eseguire simulazioni computerizzate per ottenere il migliore risultato geometrico per la propagazione del suono.



La progettazione acustica per l'insonorizzazione industriale

progettazione acustica: insonorizzazione industrialeLa progettazione acustica non trova applicazione esclusivamente in ambito civile, ma anche in quello industriale.

Spesso le industrie presentano processi produttivi particolarmente rumorosi.

In questi casi è indispensabile controllare la propagazione del rumore mediante interventi di insonorizzazione industriale, valutati con una corretta analisi di progettazione acustica.



Il protocollo della progettazione acustica

In tutti i casi in cui si rivela necessario uno studio di progettazione acustica, è fondamentale che venga rispettato un protocollo al fine di valutare correttamente gli interventi più opportuni e di dimensionare correttamente i dispositivi di assorbimento-isolamento acustico.

Per prima cosa, cioè, dovranno essere identificate le sorgenti di rumore; successivamente, tenendo in considerazione gli ingombri strutturali ed impiantistici esistenti, si dovranno valutare diverse ipotesi di intervento, fino alla definizione di un progetto specifico di insonorizzazione.

Una progettazione acustica eseguita a regola d'arte, deve infine prevedere il collaudo e la verifica dei risultati ottenuti con gli interventi messi a punto.




Abbiamo dedicato una sezione alla presentazione delle migliori aziende italiane che si occupano di progettazione acustica »
Consultando questa sezione troverai sia la descrizione delle ditte e della loro attività, sia esempi pratici di interventi da loro eseguiti.

Se, invece, desideri informazioni su un'esperienza diretta riguardante la progettazione acustica, visita la pagina dei case history»
Matis Insonorizzazioni
Matis Insonorizzazioni Srl

operiamo con esperienza nel settore della progettazione acustica eseguendo interventi di isolamento acustico, insonorizzazione industriale, trattamenti ambientali, realizzazioni di auditorium, sale d'incisione e teatri.


Per informazioni chiamaci
dal lunedì al venerdì



Tel. 0522 90.03.21

oppure visita il sito
www.matisinsonorizzazioni.com


progettazione acustica: auditorium di Terni

esempi di progettazione acustica
di Matis Insonorizzazioni

progettazione acustica: una piscina















NEWS

  • Urbanistica, dalle gare non si possono escludere i progettisti
    20/08/2014 – La redazione di un piano di governo del territorio (PGT) non è un’attività di ricerca e non può quindi essere affidata ad una Università. È la conclusione cui è giunto il Consiglio di Stato con la sentenza 3130/2014.   La questione è iniziata quando un Comune ha bandito una gara per l’affidamento dell’incarico di studio e consulenza per la redazione del PGT comunale. Nell’avviso di selezione si precisava che le università dovevano essere considerate soggetti più idonei per l’approccio multidisciplinare ed innovativo che avrebbero utilizzato.   Una regola che non era piaciuta alla Consulta regionale degli ordini degli ingegneri, che aveva quindi presentato ricorso al Tar. Il Tribunale Amministrativo aveva però respinto l’istanza affermando che il diritto comunitario consente alle amministrazioni aggiudicatrici di stipulare accordi con altre am..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Inquinamento acustico, a norma solo il 51% dei Comuni italiani
    19/08/2014 – L’Italia è un Paese rumoroso. Lo denuncia l’annuario Ispra, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, che ha fatto il punto della situazione anche su consumo di suolo e siti contaminati.   Inquinamento acustico In base ai controlli effettuati nel 2012 su attività commerciali e produttive, il 42,6% delle sorgenti di rumore ha presentato almeno un superamento dei limiti normativi.   Il problema, risolvibile con la classificazione acustica, è stato affrontato solo nel 51% dei Comuni italiani.   In particolare, le Regioni con la percentuale di comuni zonizzati più elevata sono Marche e Toscana, col 97% di Comuni che hanno affrontato il tema della classificazione acustica.   La percentuale di Comuni che hanno avviato iniziative in tal senso è pari al 96% in Valle d’Aosta, all’84% in Liguria, all’83% in Lombardia, al 76% in Provincia di Trento, al 73% in Piem..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Lavori sui beni culturali, possono occuparsene solo gli architetti
    18/08/2014 - Gli interventi sugli immobili artistici e storici sono di competenza degli architetti e non degli ingegneri. Lo ha ribadito il Tar Veneto con la sentenza 743/2014.   Il Tar si è pronunciato sul caso di un Comune che aveva bandito una gara per la ristrutturazione di un museo comunale indicato negli atti di gara quale bene culturale.   Ad aggiudicarsi la gara era stato uno studio di ingegneria, ma successivamente l’affidamento dell’incarico era stato impugnato perché, a detta degli architetti ricorrenti, gli ingegneri non hanno le competenze per poter gestire i lavori sugli edifici rientranti nel patrimonio artistico e culturale.   Passando in rassegna precedenti pronunce dei Tribunali amministrativi, del Consiglio di Stato e della Corte di Giustizia europea, il Tar Veneto ha accolto il ricorso, affermando che le norme in vigore non costituiscono una discriminazione ai danni degli ingegneri.   Il Tar Veneto ha ricordato..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)
  • Punti di ricarica per auto elettriche, firmato il Piano nazionale
    14/08/2014 - È stato firmato a fine luglio, dal Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi, il decreto che darà il via all'attuazione del Piano nazionale infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica.   Il Piano si inserisce nel progetto per la realizzazione di reti infrastrutturali per la ricarica dei veicoli elettrici nonché interventi di recupero del patrimonio edilizio finalizzati allo sviluppo delle medesime reti.   Vengono definite le linee guida per garantire lo sviluppo unitario del servizio di ricarica sul territorio nazionale, sulla base di criteri oggettivi che tengono conto dell’effettivo fabbisogno presente nelle diverse realtà, valutato sulla base di alcuni indicatori: - congestione del traffico privato; - criticità dell’inquinamento atmosferico; - sviluppo della rete stradale urbana ed extraurbana e di quella autostradale.   Il Piano è..Continua a leggere su Edilportale.comfonte: http://www.edilportale.com(riproduzione riservata)